Viaggi
Leave a comment

Ritratto di viaggio

alt="paola ricci"

Quando viaggia  la pantera, essa si sposta in modo tale che  tutto si muove attorno a lei senza però poter decidere cosa e quando, qualcosa avverrà. I passi sono lenti e veloci nello stesso tempo che il suo sguardo è concentrato nel catturare quello che le serve per procedere. I suoi occhi guardano e scrutano ogni traccia, ogni granello che si sposta sul sentiero e se vede un riflesso sarà lei a nascondersi in modo che la luce non ostacoli la sua corsa.

Corre non per sfuggire al predatore, ma per andare incontro al suo obbiettivo. Può smettere la pantera di lavorare, ma nello stesso giorno di pausa è lì pronta a non perdere l’attenzione su ciò che è inerme o aggressivo per essere solo lei l’equilibrio della fatalità.

Viaggia la pantera per ritrarsi come celare la sua natura e, solo a chi viaggiatore come lei, mostrerà il pelo alzato di quella combattente che cattura l’immagine nel silenzio della notte e quando tutti riposano

 

Facebook Comments
Filed under: Viaggi

by

"lasciate nel sole questo brillare di stelle, come libere parole donate la luce, accompagnatele dove loro vogliono andare / let the dazzling stars shine, like words, to accompany them wherever they choose to go"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *