Cinema, Concept
Leave a comment

Lo stato delle cose

alt="Wenders"

Per un film cosa è la cosa più importante ?

Sembra che il regista deve avere qualcosa da dirigere e che i personaggi e la troupe cinematografica possa muoversi in sintonia con lui.

Quello che non può mancare è certamente il soggetto del film. Trovare un soggetto per un film è come trovare quello che sorregge un corpo in piedi che non è solo il suo scheletro, ma anche la volontà che questo corpo rimanga in piedi e si muova autonomamente.

Il soggetto deve avere una capacità di autoalimentarsi per un’energia intrinseca come una forza per sostenere lo sviluppo del film, per tutto il tempo della sua visione.

Se il regista in  “Lo stato delle cose”, parla che lo spazio tra i personaggi è in grado di sorreggere il peso del film, è una visione credibile?

Sergej Michajlovič Ėjzenštejn quando parla di regia è come di “…un intero processo che dalla formulazione del compito conduce alla sua conversione nella forma vivente dell’evento scenico( teatrale o schermico)”.

Nel film di Wim Wenders che vinse nel 1982 il Leone d’oro alla Biennale di Venezia, abbiamo il film nel film, un contenitore che contiene un suo riflesso.

Qui “il soggetto” non va raccontato, ma va visto e con questo non significa che abbia poca solidità, come parla il produttore, nel film, paragonandolo alle pareti di una casa.

Tra la realtà e l’illusione, il cinema dove si pone realmente ?

La realtà supera l’immaginazione o l’illusione è motivo d’immaginazione della realtà?

Il dilemma che pone questo film è narrato con lo sdoppiamento del film nel film, “della realtà” del set in Portogallo e la “realtà” della città del cinema che è Los Angeles .

Sembra che tutti i soggetti riportano al principio della vita e della morte?

 

 

Quel camper in cui il produttore è nascosto per proteggersi da una gang criminale, cui aveva chiesto dei finanziamenti , diventa un set duplicato dove lo specchio della realtà è dato dal vedere attraverso la grande finestra che sta nel back e le macchine si muovono liberamente come una giornata qualunque in cui erano ignari di entrare a fare parte di un film che non è reale.

 

Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *