Architettura & Design, Concept, Filosofia
Leave a comment

La contemplazione

“L’arte non può cambiare il mondo, ma può contribuire a mutare la coscienza  e gli obbiettivi di coloro, uomini e donne, che potrebbero cambiarlo.” 

Herbert Marcuse,  “La dimensione estetica”

La contemplazione

Camminare contemplando il paesaggio è un esercizio del gusto, della filosofia, giardino città, e paesaggio sono alla radice della nostra civiltà e non solo della nostra. Osservare secondo il piano delle cose e del nostro dinamico percepire sinestetico, in un flusso analogico dei sensi portano come ad un ritmo naturale, senza che edifici che s’oppongono a modi di costruzione presenti da secoli, o impianti industriali o cave vengano a deturparlo, significa ritrovare le ragioni del nostro più intimo e umano sentire.

” Noi sentiamo che la nostra saggezza comincia proprio la dove finisce quella dell’autore,  e vorremmo che egli ci desse  delle risposte ; mentre tutto quello che può fare è ispirarci dei desideri. Questi desideri  non può destarli in noi se non facendoci contemplare la bellezza suprema che l’estremo sforzo della sua arte gli ha permesso di raggiungere”

Marcel Proust ,”Il piacere della lettura”

Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *