Archeologia dell’Ingrediente, Cibo
Leave a comment

Il misterioso riso

Il  mistero del riso è di come e dove è stato trovato,  nelle diverse parti geografici della terra che è stato avvvistato. All’inizio vicino le pendici dell’Himalaya e poi danno di certo che sia nato nell’Asia e precisamente in Cina verso il VI millennio a.C. E’ l’ingrediente di cui si ciba ….

 

Himalayas

 

l’uomo da lungo tempo ed è presente nelle diverse e svariate culture che lo identificano come un gusto che accompagna svariate pietanze e le diverse portate di un pranzo.

Terre lontane tra di loro come l’India, l’Asia minore e il Mediterraneo dove Alessandro Magno che lo scoprì vicino alle coste; poi L’Egitto e le sponde della Spagna e quelle della Sicilia. Ecco che questo ingrediente entrò a far parte di altrettanti ricettari sparsi per il mondo, dai Paesi bassi a quello Milanese. Nel 1489 Ludovico il Moro emanò la prima ordinanza per disciplinare la nuova coltura, che destava forti perplessità igieniche, perché, contrariamente agli Arabi, le popolazioni italiane adottavano il metodo dell’allagamento dei campi per la crescita delle piantine.

 

Architetture a Bali

Bali terrazze di riso

 

Nella terra di Bali il riso si coltiva con un tipo d’irrigazione chiamata “subak”, purtroppo questo sistema è a rischio;  ha determinato la creazione di un paesaggio unico nel suo genere tanto che l’Unesco l’ha definito patrimonio dell’Umanità. Sono state vendute le proprietà dai contadini alle imprese di sviluppo immobiliare. Circa mille ettari all’anno di risaie balinesi  sono portati via dalla produzione, ce lo dice Steve Lansing antropologo ed ecologista che svolge da diversi anni studi in questa zona.

 

Bali, terrazze di coltivazione riso

 

Le iscrizioni emesse dai Re di Bali nell’XI secolo descrivono i Subak e i templi dell’acqua ancora funzionanti; il processo dell’acqua aiuta il riso a crescere fornendo i nutrimenti necessari. La Dea del riso Dewi Sri, è la dea della fertilità e troviamo scritto di lei nel manoscritto Wawacan Sulanjana.

Il Riso racchiude mistero come è misterioso il suo colore che cangia, il suo chicco è ombroso come la terra, è bianco come la neve, è rosso come il fuoco, è nero come il legno carbonizzato, è giallo come il sole che scende verso il mare prima di tuffarci dentro, insomma possiamo trovarne ben 126 colori diversi e tutti hanno un sapore unico; il mistero del riso sta già nel suo apparire prima di essere gustato.

 

Paola Ricci @ Photo

Paola Ricci @ Photo

 

Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *