Arte, Arte & Opere
Leave a comment

Henri de Toulouse-Lautrec (1864-1901)

“Anche le ombre e le luci hanno le loro caricature; ma le caricature sono sempre di cattivo gusto. Se in quadro la verità delle luci si somma a quella del colore, perdoniamo qualsiasi cosa, almeno sul primo momento. Dimentichiamo tutto: scorrettezze nel disegno, mancanza di espressione, povertà dei caratteri, vizi di composizione; si rimane estasiati, sorpresi, avvinti, affascinati.” Denis  Diderot.

Il rosso dei capelli non si lascia scivolare sulle spalle raccolti e come ciuffi di cipolle rosate nel verde che Toulouse mescola col rosso, è l’ombra viva sul capo. Le spalle erette di un collo che si alza fermo e fiero, lascia la morbidezza del lenzuolo avvolgere le anche e il sedere coperto della donna di spalle. E’ una cascata di colori freschi dove il taglio del bianco li rende come la luce di primo mattino, dove le magre braccia e gambe sono ferme e sicure. Egli ripone su quel cartone una pittura che supera la piacevolezza leggera dell’Impressionismo, per toccare la persuasione che l’esistenza è concreta anche nei  dettagli quotidiani che non sempre sono ricercati.  Semplici oggetti dove il segno pittorico è così veloce e non dettagliato ma non per questo semplificato. Così in questo quadro della Toletta  del 1889 che occupa tutta la superficie del quadro, lui l’aveva intitolato il quadro come “Rossa” al Salone del XX secolo a Bruxelles,  non sembra che vi sia uno studio di disegno preliminare sul cartone ma che la pittura si presenta direttamente effettuata con una gestualità simile al disegno nel segno di un pastello. Il mistero pervade nel corpo di questa donna che vista dall’alto  rimane composta e “forte” nell’essere posta per terra. Niente può toccare quel corpo perché la grazia del sua corporatura è radicata in se stessa  lasciando dietro di se già il profumo del sapone sciolto nella tinozza davanti a lei. Colori che si stemperano e che vorrei io immergermi in essi come rinfrescassero il mio viso che osserva lei.

 

Facebook Comments
Filed under: Arte, Arte & Opere

by

"lasciate nel sole questo brillare di stelle, come libere parole donate la luce, accompagnatele dove loro vogliono andare / let the dazzling stars shine, like words, to accompany them wherever they choose to go"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *