All posts filed under: Filosofia

La filosofia (in greco antico φιλοσοφία, traslitterato in philosophía,composto di φιλεῖν (phileîn), “amare”, e σοφία (sophía), “sapienza”, ossia “amore per la sapienza” è un campo di studi che si pone domande e riflette sul mondo e sull’uomo, indaga sul senso dell’essere e dell’esistenza umana, tenta di definire la natura e analizza le possibilità e i limiti della conoscenza.
Il bisogno di filosofare, secondo Aristotele – che segue in questo Platone nascerebbe dalla “meraviglia”, ovvero dal senso di stupore e di inquietudine sperimentata dall’uomo quando, soddisfatte le immediate necessità materiali, comincia ad interrogarsi sulla sua esistenza e sul suo rapporto con il mondo.

Colore o Riproduzione ?

L’osservare il colore è mutevole quanto il tempo che scorre nell’atto che non è infinito, circoscrivibile in una durata. Il colore rimane costante se è riprodotto su una superficie solo se la luce che lo illumina rimane anch’essa costante, ma se la fonte di luce si modifica anche.…

La contemplazione

“L’arte non può cambiare il mondo, ma può contribuire a mutare la coscienza  e gli obbiettivi di coloro, uomini e donne, che potrebbero cambiarlo.”  Herbert Marcuse,  “La dimensione estetica” Camminare contemplando il paesaggio è un esercizio del gusto, della filosofia, giardino città, e paesaggio sono alla radice della nostra civiltà e non solo della nostra. Osservare secondo il piano delle cose e del nostro dinamico percepire sinestetico, in un flusso analogico dei sensi portano come ad un ritmo naturale, senza che edifici che s’oppongono a modi di costruzione presenti da secoli, o impianti industriali o cave vengano a deturparlo, significa ritrovare le ragioni del nostro più intimo e umano sentire. ” Noi sentiamo che la nostra saggezza comincia proprio la dove finisce quella dell’autore,  e vorremmo che egli ci desse  delle risposte ; mentre tutto quello che può fare è ispirarci dei desideri. Questi desideri  non può destarli in noi se non facendoci contemplare la bellezza suprema che l’estremo sforzo della sua arte gli ha permesso di raggiungere” Marcel Proust ,”Il piacere della lettura”

Macchia o Colore ?

” Osservo questa macchia.  Adesso è così- e intanto indico, poniamo , un’immagine. potrei osservare continuamente la stessa cosa e mentre l’osservo quello che vedo potrebbe rimanere invariato oppure potrebbe cambiare. quello che osservo e quello che vedo non hanno la medesima specie di identità” Ludwing Wittgenstein ( 1889-1951 )……..