All posts filed under: Arte & Opere

Studiare la pittura, il disegno, la scultura, non è solo attraversare la storia dell’arte, ma anche una scoperta di una avventura per entrare nell’opera e cercare di toccarla con mano in tutti i suoi dettagli che diventano la fonte di una creatività soggettiva. La conoscenza di diverse correnti artistiche è la storia di personaggi che si possono ancora toccare da vicino. Spiegando la fluidità dei segni di Matisse o quelli pastosi di Van Gogh, liquidi e trasparenti gli acquerelli di Klee, le pennellate veloci e tremolanti di Monet o lo gocciolamento di Pollock ci avvicineremo all'”agire” dell’artista diventando uno strumento di creatività e una possibilità di esprimerci comprendendo anche la “rottura” che gli artisti compiono nel panorama dell’Arte moderna e contemporanea

alt="Manet"

Il limone / Édouard Manet (1832-1883)

Solitario è nella sua forma su un piatto, quasi non visibile, di piombo o di metallo su cui non risplende neanche un leggero riflesso. Il frutto occupa totalmente la forma che rilucida come una fonte luminosa e autonoma . Il piatto ovale è tagliato in modo asimmetrico non curando se la composizione perda una centralità richiesta . Non c’è ombra, solo una leggera oscurità a un lato del limone .

alt="Alhambra"

Spagna/Poesia di stili diversi

Ritrarre una terra e un luogo è opera di mille implicazioni stilistiche, anche solo un solo suono può descrivere una terra lontana come la musica che aleggia sui profili di terra, di palazzi e di onde che infrangono sulle scogliere da cui si può scorgere quell’infinito pensiero che alimenta la vita, il viaggio oltre ogni confine.

alt="Giorgione"

La Tempesta / Giorgione ( 1478-1510) I Parte

Giorgione è lo pseudonimo di Giorgio Zorzi nato a Castelfranco Veneto nel 1478 circa e morì a Venezia nel 1510. E’ ritenuto uno delle figure artistiche più enigmatiche della storia della pittura. Non firmava le sue opere, ed è di dubbia ricostruzione il suo catalogo e la determinazione dei significati iconografici di molte sue opere. Fu sulla scena artistica solo per un tempo breve, appena dieci anni, e la sua emerse come un’apparizione folgorante.