Fotografia, Viaggi
Leave a comment

Barcellona/ El Nacional

alt="Barcellona"

Addentrandosi  si sentivano solo i rumori e i sapori come mescolanze contraddittorie di quello che in quella sera sarebbe successo; le posate che rimbalzavano sui piatti i bicchieri ancora

capovolti prima di essere riempiti di vino e solo per evitare le portate di cibo che volavano sulla sua testa che abbassando il capo non la vide.

La penombra delle luci era calda come una zuppa piccante e il biancore delle piastrelle sul muro riflettevano a mala pena la sua sagoma. Non si voltò lei a nessun richiamo, passò sotto le luci e solo la mano che sfiorava i bordi delle sedie venne interrotta dalla presa di lui che non fece altro che ricordarle quel profumo che portava addosso ogni volta che s’incontravano all’ improvviso.

Soli nella mischia dei sapori e delle voci, non persero quel contatto perchè il capo di lei era già girato  verso di lui e la cena di mezzanotte  era stata preparata a Barcellona al El Nacional.

 

Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *